Darkangel 900

08 Dicembre 2015 Autore : 

Presentato agli inizi del 2015 tra le fila della serie tattica della Steel Will, il Darkangel 900 combina l’efficacia di una linea semplice ad un intrigante aspetto aggressivo.

La scelta del nome del coltello è di grande effetto, l’ “angelo oscuro”, ed evoca l’iconografia degli angeli caduti, creature celesti sulle quali esistono molteplici leggende. Primo tra tutti è Lucifero, angelo che si ribella a Dio divenendo il suo oscuro opposto.
Questo richiamo all’immagine degli angeli neri si rispecchia nel coltello principalmente nella scelta della texture dell’impugnatura, che ricorda molto le linee delle ali corvine di queste creature ribelli e superbe.

Il Darkangel 900, prodotto in Italia su design e specifiche della ditta americana, è caratterizzato da una lama dallo stile e apparenza pugnace, con biselli di tipo saber, e con un falso controfilo appena accennato che si estende per circa 7 cm di lunghezza. L’acciaio impiegato in questo coltello a codolo intero è il noto N690Co (temprato a 58-60 HRC), con trattamento superficiale PVD, e le dimensioni della lama sono di 160 mm di lunghezza, 5 mm di spessore e circa 33 mm di larghezza al ricasso.

L’elegante impugnatura con trama stilizzata che, come sopra menzionato, ricorda idealmente le ali di un angelo, è realizzata (per stampaggio direttamente sul codolo del coltello) in forprene, un elastomero termoplastico ampiamente impiegato nel settore della coltelleria. Il ramo di guardia, utile per mantenere un buon controllo sullo strumento, è ricavato sull’impugnatura e protrude di circa 8 mm dal profilo del coltello.

Al termine dell’impugnatura è presente una parte del codolo esposto che costituisce il frangi vetro sul quale è stato praticato il foro per il lacciolo di sicurezza.

Il fodero in dotazione al Darkangel 900, ideato per essere indossato o adattato su vari equipaggiamenti in svariate configurazioni, è un sistema completo costituito da una combinazione di un fodero in kydex, sul quale avviene la ritenzione a pressione del coltello, e di un supporto in nylon compatibile con il sistema MOLLE.

Quest’ultimo, di ottima fattura sia per materiali che per qualità delle cuciture, si unisce al kydex per mezzo di fettucce con velcro, ed ha una struttura semirigida; il nylon infatti in alcune zone è cucito su inserti in plastica flessibile per rendere più fruibili le parti di fissaggio, come ad esempio il passante per la cintura e l’attacco per il sistema MOLLE. In aggiunta sono presenti due cinghie per il porto cosciale, con inserti in gomma antiscivolo e chiusura fastex, con un estremo dotato di fascia elasticizzata per un maggiore comfort.

Come se non bastasse, per poter impiegare solamente il fodero in kydex per ridurre gli ingombri, viene fornito in dotazione anche l’adattatore DOTS (in attesa di brevetto) per il porto alla cintura (sia verticale che orizzontale), realizzato in materiale plastico e dotato di uno sgancio rapido a pressione e della regolazione per l’ampiezza della cintura. Il DOTS, evoluzione del Tek-Lok, si applica al fodero in kydex tramite un set di viti e rondelle in gomma.

Il coltello tattico è stato testato, a livello qualitativo, sia per valutare le capacità di taglio su svariati materiali, che la capacità di penetrazione per la resistenza della punta. I test di taglio (condotti su corde di vario tipo, cintura di sicurezza delle autovetture, cordini in plastica, ecc.) hanno dato esito positivo, mostrando un’eccellente affilatura di fabbrica del prodotto.

La capacità di penetrazione è stata valutata indicativamente trapassando due strati sovrapposti di cuoio di vacca conciato per suole di 5 mm di spessore (quindi decisamente duro e resistente) appoggiati su una tavola di legno. Il coltello è riuscito egregiamente a farsi strada attraverso il cuoio e l’ergonomia dell’impugnatura è risultata molto buona senza nessun accenno a scivolare nonostante la botta a piena forza.

Volendo fare un appunto la conformazione del frangi vetro è tale da provocare fastidi al pollice nell’impiego del coltello in reverse grip (presa inversa o detta a rompighiaccio), e probabilmente riuscirebbe ad assolvere ugualmente alla sua funzione anche se lo spigolo fosse smussato.
Anche dal punto di vista della resistenza, la punta del coltello ha dimostrato la sua efficienza dopo essere stata testata conficcandola su una tavola di legno e facendo leva sia in torsione che lateralmente.

Il rapporto qualità/prezzo del prodotto è decisamente favorevole: il prezzo al pubblico si aggira tra i 140-150 euro in Europa, mentre negli USA viene venduto direttamente sul sito ufficiale della ditta Steel Will al prezzo di 160$.

Il feeling con il coltello è ottimo, sia per ergonomia dell’impugnatura (che al contempo offre anche un grip confortevole), sia per l’equilibrio complessivo delle forme e della proporzione tra lama ed impugnatura. Per queste sue caratteristiche il coltello tattico della Steel Will risulta essere veramente maneggevole, consentendo passaggi di mano veloci e sicuri oltre a cambi di presa altrettanto rapidi e senza impedimenti di sorta.


Complessivamente il Darkangel 900 si è dimostrato un coltello agile e confortevole all’uso e al trasporto, con buone doti di taglio e penetrazione combinate ad un design accattivante.

SPECIFICHE

Produttore: Steel Will Knives – www.steelwillknives.com
Tipologia: lama fissa, full tang, biselli di tipo saber
Acciaio: N690 (58-60 HRC), rivestimento nero PVD
Lunghezza lama: 160 mm
Larghezza lama (al ricasso): 33 mm
Spessore lama: 5 mm
Lunghezza totale: 285 mm
Impugnatura: forprene
Peso: 227 g
Fodero: Kydex combinato con supporto in nylon
Prezzo indicativo: 140-150 euro

Made in Italy


Questo articolo è stato pubblicato sulla rivista "Armi&Balistica" n. 49

  • Social network:

LASCIA UN COMMENTO

Ultimate Knives & Gear

Il portale dedicato al mondo dei coltelli industriali ed artigianali di tutto il mondo.

Tutti i contenuti delle recensioni sono protetti da copyright e sono di proprietà intellettuale dell'autore, nonchè della rivista su cui vengono pubblicati. E' pertanto vietata la riproduzione, anche parziale, di testi ed immagini senza l'autorizzazione scritta da parte dell'autore.